tg

Gli animali domestici sono sempre più spesso trattati come persone. E così, un’azienda americana deve aver pensato: i padroni potrebbero voler condividere con i loro amici a quattro zampe anche il piacere del vino. Detto, fatto. L’azienda in questione è l’Apollo Peak che ha creato una sezione di Pet Beverage e messo in commercio il vino (bianco, rosso e frizzante) per gatti e quello per cani con nomi ironici come mosCATo Pinot Meaw, charDOGnay.

E pare – si legge su la Repubblica – che negli Stati Uniti stiano avendo successo tra gattofili. L’idea di base, stando a come la compagnia diffonde la sua immagine, è: “Torni a casa solo dopo una giornata di lavoro e hai solo voglia di un calice di vino e coccolare il tuo gatto? Fatti un bicchiere con lui!”. Il felino non può bere alcolici, ovviamente. Allora ecco l’alternativa analcolica studiata appositamente: succhi di frutta e erbe aromatiche bio (tra cui l’erba gatta, ça va sans dire) che ricordano il vino. La bottiglietta da 8 oz (circa 225 ml) intorno ai 10 dollari.

Annunci