ot

In SACAL, le graduatoria della trasparenza traspaiono nitide onestà commoventi. Analizziamo, a tal proposito e come fulgido esempio, la Graduatoria Addetto Affari Generali (Apt Reggio Calabria) visualizzabile sul sito della società di gestione per i 3 aeroporti calabresi. Leggiamo quanto segue, aggiungendo solo per i nominativi che conosciamo, titolo e anzianità di servizio, perché si possa, appunto, apprezzare la trasparenza messa in campo e decantata urbi et orbi da re Arturo De Felice:

CLASS.jpg

Minkia che trasparenza!!!!!!!!!!!!!!!!!

Inutile qualsiasi commento a tale oltraggiosa vergogna.

Ovviamente crediamo tantissimo alla trasparenza dei criteri con i quali il Sig. ex prefetto Arturo De Felice ha “confezionato” la sopra esposta graduatoria:

– massoneria + varie: punti 57;

– ndrangheta + varie: punti 55,92;

– forte influenza sindacale (cu stu friddu!!!) + varie: punti 55.

Davanti a tali requisiti, chiaramente, ci scappelliamo. Quindi, accettiamo le regole, augurando ai bravi e meritevoli candidati un presente, e ancor di più, un futuro “de felice”.

Apprezzabile, altresì, la richiesta di accesso agli atti che la terza sul podio della nitida trasparenza, mortificata dal minore scarto, e cioè dello 0,92  sul secondo, nervosamente si sta apprestando a fare. E’ un peccato pensare, infatti, che per una quisquiglia numerica uno dei due potrebbe rimanere escluso alla prossima chiamata in servizio di SACAL. Geni, con questi numeri, la SACAL come li sostituirebbe? Suggeriamo, pertanto, alla medaglia d’argento di cedere lo 0,46 alla medaglia di bronzo, in modo da realizzare un ex-equo trasparente come, d’altronde, piace all’ex prefetto Arturo De Felice. Così il trittico, osso-mastrosso e carcagnosso, presso gli uffici della SACAL, è servito.

Caro e limpido De Infelice, se la gestione dei tre scali calabresi sarà così cristallina come le graduatorie appena pubblicate, relative alle assunzioni del personale da lei personalizzate a rigor di legge, assisteremo ad accumuli di trasparenza conseguenti alla sua integerrima e nitida onestà attuale e pregressa. Ci preoccupa, e non poco però, che tutti questi strati di trasparenza accatastati in corso d’opera, renderanno definitivamente invisibili gli scali. Ce la metterà tutta, vero??!

Francesco Gangemi

 

Annunci